Chiara Alzati Public Speaking

Se sei un imprenditore sicuramente questo periodo di crisi ti ha scombussolato un bel po’ le abitudini lavorative: niente più eventi dal vivo e niente più appuntamenti di persona. Ecco perché ho pensato di aiutarti condensando una serie di suggerimenti utili a orientarti al meglio nel mondo del Public Speaking Online, tra video, videoconferenze, dirette e webinar.

In un periodo di distacco forzato, come imprenditore immagino sentirai sempre di più il bisogno di farsi sentire vicino dai tuoi clienti. Del resto diciamocelo fuori dai denti: un cliente che si sente trascurato si sentirà più invogliato a cambiare fornitore il prima possibile.

Ci sono almeno quattro modi in cui puoi stare a stretto contatto coi tuoi clienti, anche a distanza. Tutti e quattro presuppongono la competenza di saper parlare in pubblico online, con metodo e carisma.

Ecco le quattro aree del Public Speaking Online:

  • i video
  • le videochiamate
  • le dirette
  • i webinar
Chiara Alzati Public Speaking
e scopri tutti i Bonus a te riservati tra i quali la possibilità di ricevere, direttamente a casa tua, una copia gratuita dei miei libri: “Video Public Speaking” e “Public Speaking Heroes”

Public Speaking Online: i video come strumento imprescindibile per rimanere in contatto coi tuoi clienti

Hai mai pensato che i tuoi clienti non leggano volentieri lunghe email dettagliate? E se i tuoi collaboratori mandassero un bel video che, sebben fatto in modo amatoriale, riassuma in modo chiaro, empatico e preciso i punti salienti quello che vogliono comunicare?

Certo parlare in video non è una competenza innata, è una competenza da acquisire e allenare.

Per imparare a parlare in video, bisogna innanzitutto liberarsi dalla paura del giudizio e buttarsi, certi del fatto che col tempo si acquisirà sempre più dimestichezza nel parlare davanti alla telecamera.

Proprio così: nell’approccio con la telecamera gioca un ruolo fondamentale il nostro approccio mentale.

Pensare: “Oddio, chissà cosa penserà il cliente di me?”, “Oddio, mi sento ridicolo”, “Parlare davanti alla telecamera non fa per me” e così via…non ci aiuta. Molto meglio allenarci a pensare: “E’ un privilegio avere questi strumenti per comunicare. Pian piano diventerò sempre più bravo e disinvolto nel parlare davanti alla telecamera”, “Piacere a tutti è impossibile, io mi impegno a fare del mio meglio consapevole del fatto che col tempo diventerò sempre più bravo”. Pensando così ci mettiamo nelle condizioni di approcciarci alla telecamera con più tranquillità e darci il tempo necessario per migliorare.

I nostri clienti, tanto più in tempi di emergenza globale, hanno bisogno di vicinanza! Non saranno lì a guardare le nostre imperfezioni in video, bensì apprezzeranno il nostro impegno, la nostra vicinanza e la nostra spontaneità.

Certo ti sconsiglio di improvvisare un video messaggio sui due piedi. Prima di registrare un video per i tuoi clienti è sempre bene prepararti il discorso, per evitare di dilungarti oppure di sintetizzare troppo.

Chiediti:

  • Qual è il messaggio che vuoi lasciare al tuo cliente col tuo video?
  • Quale azione desideri che lui compia dopo aver ascoltato il tuo video?
  • Quali sono le tre cose fondamentali che deve sapere? Cosa puoi evitare di citare per evitare di allungare troppo il video?

Scrivi il discorso, se non tutto, almeno l’apertura, le tre parole chiave intorno a cui ruota il tuo discorso e la conclusione. Sì, l’apertura e la conclusione non vanno mai improvvisate, vanno sempre studiate con massima cura e memorizzate.

Come apertura, potresti utilizzare un’affermazione di forte impatto. Ad esempio, se lavori come consulente finanziario, potresti iniziare il tuo video con un’affermazione che riscuote immediatamente l’attenzione, come ad esempio: “Negli ultimi anni i mercati sono cresciuti del 431%. Un dato rassicurante che ci ricorda quanto è importante mantenere uno sguardo a lungo termine quando pensiamo ai nostri investimenti.”

Nel corpo del tuo video ti consiglio di inserire al massimo tre elementi chiave. Non più di tre proprio per evitare di confondere il destinatario del tuo video con troppe informazioni.

Nella conclusione del tuo video ricordati sempre di inserire un invito all’azione. Specifica al tuo interlocutore cosa desideri faccia dopo averti ascoltato: leggere una tua email o un tuo report? Partecipare a una video chiamata? Fare un esercizio specifico?

Parlare in video, oltre alla capacità di costruire discorsi brevi, incisivi e accattivanti, richiede anche la capacità di saper coinvolgere il pubblico con la voce e la gestualità.

 

Allenati finché la tua voce non risulta spontanea e piacevole da ascoltarsi. Un tono piatto e monocorde abbasserebbe il tuo carisma e potrebbe stancare chi ti ascolta.

Classe Virtuale di Public Speaking con Chiara Alzati

 

Public Speaking Online: le videochiamate o videoconferenze per confrontarti direttamente coi tuoi clienti

Soprattutto nei periodi di incertezza, le persone cercano connessione. Ti consiglio di intensificare la tua presenza nei confronti dei tuoi clienti, anche sfruttando le videochiamate e le videoconferenze. Personalmente sono una grande fan di Zoom, piattaforma per le videoconferenze sulla quale attualmente sto erogando tutti i miei corsi di Public Speaking e Video Public Speaking.

Ti consiglio di usare Zoom (molto più stabile di Skype) sia per i colloqui uno a uno sia per le videoconferenze di gruppo. Nel caso del colloquio uno a uno, avrai modo di calibrare molto meglio la persona che hai di fronte, leggendo anche i segnali del linguaggio del corpo. Cosa che scrivendo un semplice messaggio o una mail, oppure al telefono non potresti fare.

Nel caso di videoconferenze che coinvolgono più persone, come host del meeting dovrai dare le regole e farle rispettare dai partecipanti. Ti consiglio di fare entrare tutti i partecipanti con l’audio attivo e poi di spiegare che lo spegnerai a tutti quando parlerai solo tu, per poi permettere a una persona alla volta di attivarlo quando è il suo turno di parlare oppure quando desidera esprimere la sua opinione.

Se ci pensi bene, questa modalità di comunicazione ci obbliga a rallentare, a non parlare gli uni sugli altri, regola che in un meeting dal vivo sarebbe molto più difficile rispettare.

Una funzione molto utile nelle videochiamate o videoconferenze di gruppo è la chat, sfruttala, ad esempio per raccogliere le domande dei partecipanti e rispondere poi una a una.

Inoltre, segui sempre questi accorgimenti:

  • Evita sfondi appariscenti e che distolgono l’attenzione. Usa uno sfondo neutro o, meglio ancora, un paravento brandizzato.
  • Prediligi abiti semplici e monocolore, così da non distrarre il pubblico.
  • Presta molta attenzione a scandire bene le parole, parla lentamente.
  • Cerca di essere posizionato il più possibile vicino al router della wi-fi e spegni se possibile eventuali altri dispositivi collegati
  • Cerca di prevenire ogni tipo di distrazione, mettendo il cellulare offline e chiedendo ai partecipanti di fare altrettanto
  • Evita di dondolare e di fare gesti troppo repentini, in video verrebbero enfatizzati molto di più rispetto a quando parli dal vivo
  • Fai sentire il tuo pubblico il protagonista, fai domande e crea momenti di interazione.
Chiara Alzati Public Speaking
Chiedimi come posso aiutarti a comunicare coi tuoi clienti ai tempi del Coronavirus

chiedimi ora come posso aiutarti

Public Speaking Online: le dirette per mantenere alto l’engagement della Community e per farti conoscere da altri potenziali clienti

Le dirette sono importantissime e fondamentali per abbattere le barriere, farti riconoscere come un’autorità dal tuo target e portarlo a fidarsi di te.

Alla luce della mia esperienza personale, ti do ora tre suggerimenti per realizzare dirette di successo.

Suggerimento 1: preparati.

E’ impensabile e decisamente pericoloso avventurarsi in una diretta senza aver prima preparato una scaletta di punti da trattare. Seleziona un tema cardine da trattare e sviluppalo in sottopunti. Per esempio, in una delle mie dirette passate, ho scelto come tema il “come coinvolgere il pubblico” e come sottopunti ho trattato: l’applicazione del Metodo TTI Success Insights®️, l’uso delle domande, lo storytelling e l’uso della voce in termini di modulazione e tipi di pause possibili.

Suggerimento 2: fai periodicamente dirette in stile “Domande & Risposte”.

Questo tipo di diretta ti consente di andare a eliminare alla radice le convinzioni limitanti dei tuoi potenziali clienti.

Hai mai pensato che qualcuno nel tuo gruppo possa pensare che lavori solo offline e invece tu lavori anche online? Hai mai pensato che qualcuno del tuo gruppo stia aspettando di sentirsi pronto per chiamarti, quando in realtà non deve essere pronto perché sarai tu a guidarlo verso la realizzazione dei suoi progetti?

Insomma, quello che ti voglio dire è che non sempre quello che per noi è ovvio lo è anche per i nostri potenziali clienti. E, probabilmente te ne sarai accorto anche tu, le persone oggi non leggono quasi mai con attenzione. Quindi quello che tu magari hai già scritto più volte sul web è passato inosservato.

In una diretta “Domande & Risposte” verranno a galla tutti i dubbi delle persone e ti si apriranno nuove possibilità di business.

Ti consiglio di preparare una lista delle domande più comuni che ti fanno i tuoi clienti. Andarle ad analizzare una a una, rispondendo con cura, ti aiuterà a scaldare la platea virtuale. In una seconda parte della diretta andrai a leggere una per una le domande che ti hanno fatto e a rispondere.

Suggerimento 3: segui un format preciso per le tue dirette.

Saluta e fai un po’ di small talk per uno o due minuti così da permettere ai ritardatari di connettersi.

Presentati (questo solo se stai facendo la diretta in un gruppo di persone che non ti conoscono e che non hanno ancora acquistato nulla da te. Presentati dicendo quello che fai, chi aiuti, come e perché sei diverso)

Dai le regole (ad esempio: puoi dire che risponderai alle domande nella seconda parte della diretta)

Vai nel corpo della diretta, affrontando il tema del giorno / entrando nella sessione di domande & risposte

Rispondi alle domande

Concludi: lancia la tua call to action (ad esempio invita le persone a iscriversi al tuo prossimo evento o a ordinare il tuo libro…)

Classe Virtuale di Public Speaking con Chiara Alzati

 

Public Speaking Online: i Webinar per dare valore e fare formazione a distanza

Il webinar è un potente strumento per farti conoscere e acquisire contatti nuovi. Certamente conoscere qualche tecnica di Public Speaking per webinar può aiutarti a massimizzare i tuoi risultati.

Ecco sette pratici suggerimenti per migliorare il tuo Public Speaking nei webinar:

  • Interagisci col pubblico, fai domande! Ad esempio, all’inizio del webinar puoi chiedere ai partecipanti di rispondere a domande e richieste specifiche come: Come state? Dai scrivete nei commenti da dove venite e di cosa vi occupate!
  • Dai delle regole: ad esempio puoi dire ai partecipanti di non interromperti mentre parli, ma di segnarsi le loro domande su un foglio. Specifica che ci sarà una sessione domande/risposte a fine webinar e che quello sarà il momento in cui risponderai a tutte le domande
  • Dì subito ai partecipanti cosa occorre per il webinar: fogli, acqua? Qualcos’altro? Così eviterai che si distraggano
  • Dì esplicitamente ai partecipanti che hai una sorpresa per loro, ad esempio un’offerta speciale oppure un ospite d’eccezione
  • Elogia i partecipanti che rimangono connessi, falli sentire importanti
  • Condividi coi partecipanti casi studio di successo di tuoi clienti o di altre persone che possono essere in quale modo di ispirazione per il tuo pubblico virtuale
  • Rispondi con cura alle domande che ti verranno poste nella sessione domande/risposte. Dimostrerai così attenzione alle persone

Dunque, sei pronto a uscire dalla zona di comfort e sperimentare in prima persona e coi tuoi collaboratori questi nuovi modi di comunicare? Da dove inizierai: video, dirette, videochiamate/videoconferenze o webinar?

Classe Virtuale di Public Speaking con Chiara Alzati

A prestissimo!

Chiara Alzati Public Speaking
La Tua Allenatrice di Public Speaking e Video Public Speaking