Eventi promozionali dal vivo

Dopo tanto tempo trascorso a comunicare dietro al monitor del pc, è inevitabile sentirsi un po’ disabituati al Public Speaking dal vivo. E’ dunque tempo di riscaldare i motori e entrare nell’ottica di ricominciare a programmare eventi promozionali dal vivo.

Chiaramente, anche per darti dei consigli per la preparazione dei tuoi interventi per eventi promozionali dal vivo, faremo riferimento al mio metodo, il Metodo Parlare Chiaro®️, nelle sue tre fasi: strategia, preparazione e allenamento.

Eventi promozionali dal vivo: la fase strategica

Nella fase strategica, devi partire innanzitutto dal tuo obiettivo. Scriviti a caratteri cubitali su un foglio che il tuo è un obiettivo persuasivo e che, nello specifico, vuoi “vendere” ai tuoi potenziali clienti un tuo prodotto o servizio o anche solo una consulenza gratuita. Partire dall’obiettivo e tenerlo sempre in mente ti aiuterà tantissimo a non fare un buco nell’acqua. Sapessi quanti imprenditori e professionisti si rivolgono a me dicendomi: “Chiara, non riesco a capire perché nei miei eventi dal vivo non converto”. Analizzo le loro presentazioni e cosa vedo? Fiumi di materiale formativo. Se il tuo è un obiettivo persuasivo, la formazione non deve essere il fine, bensì il mezzo. Capire questo farà un’enorme differenza in termini di conversioni nei tuoi eventi.
Una volta che avrai ben delineato il tuo obiettivo, trattieniti ancora un po’ in questa fase più strategica e chiediti: da chi è composto il mio pubblico? Quali paure, dubbi, bisogni, desideri, esperienze di vita e convinzioni limitanti potrebbe avere? Metti nero su bianco tutto quello che ti viene in mente. Più informazioni hai sul tuo pubblico, meglio è. Sempre.

Eventi promozionali dal vivo: la fase di preparazione

Dopo esserti soffermato sulla fase strategica, puoi passare alla fase di preparazione. E’ questo il momento in cui dai forma e struttura ai tuoi contenuti. Qui, ricordati, devi essere selettivo. Non devi cadere nella tipica trappola che ti sottende la mente e che ti porta a pensare di dover dire per forza tutto. Devi selezionare ciò che ti è indispensabile dire per incuriosire e devi renderti conto che, dicendo tutto, finiresti soltanto per stancare e confondere il tuo pubblico. E un pubblico in stato confusionale, come ben puoi immaginare, è poco ricettivo ad acquistare qualcosa.
Parti dal presupposto che ogni presentazione deve avere un’apertura accattivante, un corpo e una conclusione. L’apertura del tuo discorso deve sorprendere il tuo pubblico sin dai primissimi istanti. Dunque evita di aprire il tuo intervento con “Buonasera, benvenuti, sono…” Opta piuttosto per una o più domande, per una citazione, per una storia, per una parola chiave, per un video… E prevedi di salutare e dare i dovuti convenevoli sempre e solo in seconda battuta.

Nel corpo del tuo discorso, che idealmente deve essere strutturato su tre sezioni tematiche, ti consiglio vivamente di inserire in prima battuta una parte dedicata ai falsi miti, ovvero alle più tipiche false convinzioni che hanno le persone relativamente al tuo prodotto/servizio. Questo perchè se andassi dritto dritto a spiegare i tuoi contenuti, rischieresti che il pubblico non ti segua e inizi a distanziarsi da te pensando, ad esempio: “Ah, sì, ma questa cosa l’ho già provata e non ha funzionato”, Ah, sì, questa cosa la fa già il mio commercialista”, “Funziona per altri settori, ma non può funzionare per il mio”. Verso la fine del corpo del tuo discorso, ti consiglio di inserire una sezione dedicata alle FAQ (le domande più frequenti). Non temere di risultare ridondante. Così facendo, non solo rafforzerai i concetti nella mente del pubblico, ma stimolerai anche domande dirette dai presenti. Più spianerai la mente del tuo pubblico dai dubbi, più il terreno per la vendita diventerà fertile. Ulteriori suggerimenti per coinvolgere il tuo pubblico e non rischiare di annoiarlo li trovi in questo articolo.

Eventi promozionali dal vivo: la fase di allenamento

Ora che hai preparato un intervento davvero pensato ad hoc per il tuo pubblico e ben strutturato, puoi passare alla terza fase del Metodo Parlare Chiaro®️: la fase di allenamento.
In questa fase ti giochi la tua attrattività come oratore. Voce, espressioni facciali, contatto visivo, gestualità e movimenti sul palco sono fattori di elevato impatto. Ti consiglio di registrare il tuo intervento, di riguardarlo e di darti poi dei feedback costruttivi rispondendo a queste domande:

Com’è la tua voce? La moduli in tono e velocità oppure è monocorde? Tieni presente che una voce monocorde annoia il pubblico. La voce deve trasmettere emozioni e deve servirti per rafforzare i concetti che esponi, nonché per creare suspance.

Com’è la tua gestualità? E’ naturale oppure tendi a fare gesti ripetitivi, rigidi o auto-protettivi? Ricorda che tanto più sei in simbiosi con ciò che stai dicendo e proiettato sul pubblico, tanto più la tua gestualità sarà spontanea.

Come ti muovi sul palco? Tendi a stare impalato come un soldatino di piombo o a muoverti come un leone in gabbia? Nel primo caso annoi il pubblico, nel secondo lo innervosisci. L’ideale è muoversi secondo criteri precisi nello spazio.

Dove dirigi il tuo sguardo? Guardi solo i partecipanti seduti nelle prime file? Guardi solo quelli che ti fanno sentire più a tuo agio? Tendi spesso a distogliere lo sguardo dal pubblico e a guardare per terra? L’ideale è sviluppare la capacità di mantenere un eye contact panoramico, che abbracci tutti i partecipanti. Facendoli sentire coinvolti.

Com’è il tuo livello di energia? Trasmetti entusiasmo per quello che dici? Difficilmente potrai vendere il tuo servizio a qualcuno se non sei tu il primo a cui brillano gli occhi quando ne parla.

Parlare in pubblico è un’arte che presuppone metodo, allenamento e feedback. Il bello è che l’apprendimento di quest’arte potenzialmente non finisce mai. Vai, organizza il tuo prossimo evento dal vivo e mi raccomando, fai tesoro delle tue esperienze e fai sì che ogni tuo evento sia migliore di quello precedente.

Vuoi ancora più valore?

Partecipa alla prossima Classe Virtuale di Public Speaking (riservata a massimo 10 partecipanti).

Prenota la tua Consulenza Privata Strategica direttamente con me.

 

A prestissimo!

Chiara Alzati Public Speaking
La Tua Allenatrice di Public Speaking e Video Public Speaking