Aggiornato al: 15 Aprile, 2024

L’immagine dei manager: come vestirsi per il successo. Intervista alla Style Coach Alessandra Ragusa

La nostra immagine parla. Racconta una storia di cui noi siamo i protagonisti. Parla di noi, delle nostre emozioni, dei nostri obiettivi, personali e professionali. In ambito business l’immagine assume un’importanza ancora più strategica.

È uno strumento di comunicazione al nostro servizio: siamo noi a decidere cosa comunicare attraverso il nostro aspetto esteriore. Avere padronanza della nostra immagine e del suo linguaggio vuol dire dare spazio alle nostre potenzialità.

A marzo 2023 ho deciso di far curare la mia immagine da Alessandra Ragusa e, dopo aver visto una notevole e positiva trasformazione su di me, ho deciso di ospitarla sul mio blog.

Del resto quando parliamo in pubblico anche la nostra immagine conta ed essere consapevoli di cosa comunichiamo anche attraverso il nostro outfit fa una grande differenza. Sia in termini di come noi percepiamo noi stessi sia in termini di come ci percepiscono gli altri.

Lascio la parola ad Alessandra che con tanta passione da anni si dedica proprio allo style coaching.

Alessandra Ragusa - consulente di immagine
Alessandra Ragusa – consulente di immagine

 

L’immagine dei manager: l’importanza dell’immagine sul piano professionale.

Siamo prima visti, poi sentiti e solo infine compresi. Tutto nella nostra comunicazione, dall’immagine ai contenuti, al modo in cui i questi vengono divulgati, deve essere orientato al raggiungimento dei nostri obiettivi professionali. Inoltre, nel momento in cui scegliamo come presentarci agli altri, ci stiamo in realtà presentando anche a noi stessi. Questo influirà sul nostro umore e di conseguenza sulle nostre performance.

Abiti e accessori hanno un valore simbolico e influenzano non solo la percezione che gli altri hanno di noi, ma anche quella che abbiamo di noi stessi. Lo noti anche tu su te stesso?

Per manager e top manager tutto ciò assume un’importanza sostanziale, in tutti i vari momenti professionali: dalla quotidianità della vita in ufficio alle riunioni interne, dagli appuntamenti con i clienti alle convention aziendali.

 

Perché l’immagine dei manager conta così tanto?

La risposta sta nell’impressione che i manager trasmettono agli altri e nella fiducia che ispirano. Quando un top manager si presenta con un abbigliamento curato ed elegante comunica professionalità, competenza e dedizione al proprio ruolo. Questa impressione positiva si riflette sul modo in cui i colleghi, i dipendenti e i clienti lo percepiscono. Ebbene sì, l’abito fa il monaco, non solo per chi lo guarda. 

Andando oltre la superficie, l’abito fa il monaco anche per chi lo indossa. L’abbigliamento va ben oltre l’aspetto esteriore. La moda e lo stile sono tutt’altro che aspetti superficiali, anzi hanno una forte valenza psicologica. Hai mai sentito parlare di enclothed cognition? Si tratta di una teoria messa a punto dopo vari esperimenti da due psicologi: Adam e Galinsky. Secondo questa teoria indossare un abito in linea con il nostro ruolo professionale e con l’occasione d’uso contribuisce a farci sentire più sicuri di noi stessi. Questo è un aspetto che un manager non può non considerare.

 

L’immagine dei manager: come vestirsi in ufficio. L’eleganza è l’arte di saper scegliere.

Nella vita da ufficio l’aspetto più importante è rapportarsi al contesto, all’ambiente e chiaramente al proprio stile e ai propri obiettivi professionali. Non ci sono delle linee guida stabilite e valide per tutte le aziende. In questo caso si può rispolverare l’etimologia di eleganza, ovvero l’arte di saper scegliere.

In un contesto aziendale formale, la scelta più giusta può essere un completo per l’uomo e un tubino o un tailleur per la donna. In un contesto più easy come quello di un’agenzia di comunicazione, un abbigliamento così impostato potrebbe generare eccessiva distanza e, a meno ché non fosse questo l’obiettivo, sarebbe più opportuno un abbigliamento meno formale.

Al di là del comune buon senso e delle regole di bon ton, che non dobbiamo mai dimenticare, vale la pena accertarsi che non ci siano delle linee guide stabilite da un dress code aziendale e sicuramente valutare attentamente il contesto e anche il proprio ruolo.

Come vestirsi per il successo
Come vestirsi per il successo

 

E nelle riunioni?

Se si tratta di riunioni interne di routine settimanale, il dress code può essere lo stesso della vita d’ufficio quotidiana. Mi raccomando a non sottovalutare il dress code se sei in smart working!

Nel caso invece di riunioni interne plenarie o comunque di riunioni importanti, anche negli ambienti meno formali, vale la pena curare un po’ di più il look. Del resto, come detto prima, indossare abiti che ti faranno sentire fiducioso potrà migliorare la tua capacità di comunicare in modo chiaro e assertivo. Basterà anche solo inserire un capo o un accessorio per elevare l’immagine, come la giacca per l’uomo, camicia, blazer, o anche solo una scarpa con il tacco comodo per la donna.

Questo diventa ancora più importante nel caso di riunioni con i clienti: un’immagine personale curata comunicherà che sei una persona che cura i dettagli, che non lascia nulla al caso. Per la proprietà transitiva, tutto ciò sarà traslato nell’ambito professionale: darai l’impressione di essere competente e affidabile.

Dress code per lo smart working
Dress code per lo smart working

 

Alle convention aziendali fa che il tuo stile lavori per te.

Anche in questo caso è fondamentale ricordare che occorre valutare il grado di formalità della convention. Una convention classica, impostata come un convegno, in genere richiederà un abbigliamento molto formale sia per l’uomo sia per la donna. A maggior ragione, si partecipa in qualità di speaker potrebbe valere la pena anche indossare qualcosa di differenziante: in questo modo anche la tua immagine contribuirà a far sì che si ricordino di te.

Ti starai chiedendo cosa potrebbe avere questo potere differenziate, immagino, vero? Non esiste una risposta univoca a questa domanda. La risposta giusta è molto correlata al tuo stile e ai valori differenziali.

Una Convention meno impostata e che prevede attività che esulano dal contesto prettamente professionale, come attività di team building o networking fuori dagli schemi, richiederà chiaramente un abbigliamento meno formale.

Colgo l’occasione per darti qualche consiglio di Public Speaking per convention aziendali nel video che trovi qui sotto.

 

L’immagine dei manager: lo stile dice sempre l’ultima parola

Al di là delle varie occasioni d’uso e delle “regole” che esse comportano, il mio consiglio è di riflettere sul tuo stile e su ciò che vuoi che la tua immagine esprima.

Vuoi esprimere professionalità, empatia, competenza, ambizione, esperienza, riconoscibilità e leadership? Individua i tuoi valori e solo dopo potrai riflettere su come farli emergere anche attraverso la tua immagine e declinarli sapientemente nelle varie occasioni d’uso.

 

In conclusione, l’immagine dei manager gioca un ruolo cruciale per comunicare e influenzare positivamente le performance. Seguendo questi suggerimenti e adattandoli alle tue preferenze personali, al tuo stile e ai tuoi valori differenziali, puoi garantire che la tua immagine sia all’altezza del tuo ruolo di leadership. Ricorda sempre che l’abbigliamento è solo una parte dell’equazione: la tua competenza e la tua autenticità sono altrettanto importanti per il tuo successo come manager o top manager. L’immagine professionale è una combinazione di aspetto esteriore (make up, beauty, abbigliamento, occhiali, taglio di capelli…), competenza e capacità di espressione. Tutti aspetti ugualmente importanti da padroneggiare con il giusto equilibrio per il raggiungimento dei propri obiettivi.

 

Forse ti starai chiedendo chi sia per condividere questi consigli. Sono Alessandra Ragusa, consulente d’immagine e style coach. Dopo anni nel mondo del marketing e della comunicazione, ho deciso di seguire il mio sogno: aiutare chiunque si affidi a me a costruire un’immagine personale autentica ed efficace, in linea con i propri obiettivi personali e professionali.

Perché la moda è una bellissima forma d’arte, ma è solo attraverso lo stile che diventa un vero e proprio mezzo di comunicazione.

Se desideri ulteriori consigli sull’abbigliamento e sulla gestione dell’immagine, visita il mio sito web www.aboutyourstyle.com 

 

Mi auguro che questo breve articolo di Alessandra ti sia stato di ispirazione!

 

A prestissimo!

Chiara

Chiara Alzati Public Speaking
La Tua Allenatrice di Public Speaking e Video Public Speaking
Pronto a salire a bordo?